ENPAF VS DISOCCUPATI

admin Lascia 1 commento

Per pubblicare un commento, devi accedere

Riceviamo e pubblichiamo, su richiesta di una collega, la lettera che descrive il suo problema con Enpaf. Vi chiediamo di riflettere sull’illogicità di questo anacronistico sistema previdenziale, sui danni che produce. Domandatevi: chi vuole e a chi fa comodo questo “status quo”? Una cosa è certa, questa testimonianza non è che la punta dell’iceberg di numerose situazioni di disagio create da Enpaf.

LA LETTERA
Arrivare a metà maggio con l acqua alla gola per cercare al più presto un lavoro e di poter evitare di pagare quelle 2.301€ non è proprio il massimo… Laureata dal 2013 non ho trovato lavori che mi potessero garantire la riduzione Dell 85% e quindi ho usufruito del contributo di solidarietà per 5anni. Quest’anno invece la sorpresa! Disoccupata, con due bimbi piccolini e cercando sempre di trovare un lavoro magari part time, arrivano questi 3bollettini micidiali.. Non so proprio con che logica si possa fare una cosa del genere.. Ho sbagliato a non essermi cancellata entro dicembre dall’ordine.. Convinta che un lavoretto usciva.. E invece mi sono sentita dire che a 32anni e senza esperienza preferisco una neolaureata di 27anni per le tasse diverse che si pagano!! Chi dovrei ringraziare? Che amarezza… Dopo anni di studio.. Di ambizioni… E di sogni… Tutto dovrebbe finire..?!? Sono proprio amareggiata… E dispiaciuta..

Sara D.P

Condividi questo articolo:
error

Per pubblicare un commento, devi accedere